A' Cucina - La VerArte

Vai ai contenuti

Menu principale:

O' Mmeglio 1
Questo lavoro è uno di quelli cui sono più  affezionato. " La cucina Napoletana" rispecchia quella Napoli popolare così
come descritta dal grande Eduardo De Filippo, in molte delle sue commedie, generalmente ambientate subito dopo la seconda  guerra mondiale.  Allora,  nelle  case  più umili, molto spesso formate da un'unica stanza, bisognava organizzare il tutto per cercare di soddisfare i bisogni di un'intera famiglia. Le condizioni non certo rosee dell'ambiente in cui si viveva dimostravano l'estrazione sociale dei dimoranti, ma nonostante tutto, la tavola era pronta per essere imbandita per ricevere eventuali ospiti o sfamare qualche affamato. Il focolare rivestito con mattonelle di Vietri porta egregiamente il peso degli anni, e i vari attrezzi da cucina fanno bella mostra appesi alla parete. Il  camino  contribuisce  a riscaldare l'ambiente, mentre dalla finestra si riesce solo a intravedere un glicine che ha sostituito per intero un eventuale panorama. Il tino di latta ospita la tavola per il bucato e la tenda di lino è pronta a richiudersi intorno alla cucina per creare quella barriera inesistente. L'unica luce della casa, insieme ai focolari possono essere illuminati da un impianto alimentato a 12 volt. I lavori di questo capolavoro sono terminati a marzo del 2000 e le sue misure sono 18x22x46. Tutti gli oggetti sono stati creati con molta cura e meticolosità, accuratezza e precisione. Molta attenzione è stata dedicata ad anticare l'intero ambiente. Notare le mattonella stile Vietri che tappezzano la cucina e la pavimentazione ridotta in cattivo stato dall’usura del tempo. Cosi come il calore che sembra emanare il camino. I profumi emanati dal cibo in cottura sembrano invadere le narici, stimolando anche il nostro gusto.
 
Prego accomodatevi...nù piatto è maccarune 'esce semp !!!!


                                      Sito  fatto  da  me,  aggiornato  a  luglio  2017
Torna ai contenuti | Torna al menu