A' Falegnameria - La VerArte

Vai ai contenuti

Menu principale:

O' Mmeglio 1
 L'uomo da sempre ha saputo utilizzare, con tecniche più o meno avanzate, il legno,  sia  come fonte  energetica  sia
come materiale di partenza per la realizzazione di beni. L'uomo primitivo usava il legno per difendersi, per cacciare,  per scaldarsi e per erigere  palafitte.  Col passare del  tempo si cominciò a sviluppare la navigazione fluviale ed è qui che gli Egizi e, più tardi, i Greci e i Romani, si servirono di questo materiale per costruire imbarcazioni. Poi fu l'arte medioevale e rinascimentale a rendere il legno un mezzo indispensabile per costruire mobili e per creare stupende sculture. Ancora oggi, nonostante la diponibilità di altri materiali, il legno continua a essere impiegato in grandi quantità, per la costruzione di mobili e per ricavare prodotti utili all'uomo. Ha sempre affascinato vedere all'opera quest’ artigiano  dentro  la propria   falegnameria  alle prese con una miriade di scalpelli, di varie seghe, affinando i lavori con raspe e carta vetrata. Guardare  una pialla  scorrere sul pezzo di legno e come rivivere la fiaba di Pinocchio, proprio come Mastro Geppetto riuscì a dare vita allo storico ceppo di legno. Questo lavoro è stato eseguito nel 1998 misura 23x28x40. Ed è stato realizzato dopo la falegnameria regalata a mia cognata Liana. Molto tempo è stato dedicato alla ricerca, naturalmente attraverso internet, degli attrezzi che generalmente si usavano, in quei laboratori, tra gli anni 50 e 60, epoca in cui è stato ambientato questo lavoro. Qui si possono apprezzare i primi sforzi nella cura dei particolari, come la gabbia dell'uccellino e/o l'interno del bagno.


                                      Sito  fatto  da  me,  aggiornato  a  luglio  2017
Torna ai contenuti | Torna al menu